Richiesta di Tavole in particolare

Tavole dei soldatini da ritagliare

Questa pagina è l'indice della Galleria delle tavole del Corriere dei Piccoli dedicate ai Soldatini (dagli anni '50). Questa galleria è stata costruita con immensa pazienza partendo dalla mia collezione privata di tavole e con l'aiuto prezioso dei molti amici collezionisti che mi hanno fornito le immagini di molte tavole che non possiedo e le informazioni relative alle stesse. Qualora doveste riscontrare delle inesattezze o mancanze vi prego di volermelo segnalare in email. La galleria è stata mantenuta volutamente a media risoluzione per rispettare il Copyright delle tavole stesse e per non esagerare le dimensioni del mio sito Web. Qualora si desiderassero le scansioni per uso esclusivamente personale, esse sono presenti sul server ftp dei soldatini di carta. Mi auguro che sia gradita a tutti gli appassionati e costituisca una valida documentazione sugli anni più belli dei soldatini pubblicati sul Corriere dei Piccoli e serva inoltre a perpetuare nel tempo un ricordo che ha segnato gli anni più belli della mia vita e di quella di molti dei miei coetanei.

This page is the index of the gallery boards of Paper soldiers publisched on Corriere dei Piccoli (the '50s). This gallery has been constructed with immense patience, starting from my private collection of tables and with the valuable help of many friends, collectors who have provided me with pictures of many tables that do not possess and information relating to them. If you should encounter inaccuracies or omissions please email volermelo reportable. The gallery was deliberately kept at medium resolution to respect the copyright of the boards themselves and not to exaggerate the size of my website if you want the scans for personal use only, they are present on the FTP server of card soldiers. I hope that is acceptable to all enthusiasts and is a valuable documentation on the best years of soldiers published in Corriere dei Piccoli and also serves to perpetuate a memory that has marked the best years of my life and that of many of my peers.




Soldatini da ritagliare


L’Album dei Soldati (1931-37)
Negli anni ’30 il Corrierino ci regala delle bellissime tavole di Natoli chiamate l’Album dei Soldati nelle quali passano le uniformi degli eserciti di tutto il mondo con un caleidoscopio formidabile di uniformi variopinte. Non si tratta di soldatini nel senso proprio del termine in quanto mancanti di basi e in linea di massima non stampati per giocarci ma l’inventiva e la scarsezza di mezzi di quell’epoca sicuramente spronava i ragazzi a servirsi di ogni figurina per farne oggetto ludico. In ogni caso restano una pietra miliare nello sviluppo successivo dei soldatini del CdP che noi abbiamo tanto amato.




Fino al 1960
Gli anni precedenti al 1959 sono un passaggio dalle famose tavole dell'album dei soldati e dei costumi pubblicati negli anni '30 dal Corrierino e le tavole del 1959 che forse restano tra le più belle di tutta la produzione degli anni del dopoguerra. Si segnalano quelle indimenticabili della Campagna d'Italia per il centenario dell'unità d'Italia, veri capolavori di Trevisan. A cui seguono sempre dello stesso maestro le serie West e Soldati dell'Esercito italiano. Anche due bei paginoni uno dedicato al IV Novembre e l'altro alla nostra bandiera tricolore. Chiudono i Mille di Natoli.




1961 dal Corriere dei Piccolissimi (inserto del CdP)
Nel 1961 una iniziativa editoriale prevedeva un giornale nel giornale nelle pagine centrali dedicato ai Piccolissimi con storie, giochi e immancabili dei minuscoli (anch'essi) soldatini probabile opera di Natoli.




Dal 1961 al 1963
Anni caratterizzati da grandi disegnatori: Pratt, Toppi, Battaglia. Indimenticabile la serie di Pratt sul West con quei disegni stilizzati e bellissimi. Molto apprezzata anche la serie Soldati e Battaglie di Cimpellin.




Dal 1964 al 1965
Anni caratterizzati dai disegni di Francesconi con la serie Soldati d'Italia e dall'ennesima serie West dell'impareggiabile Toppi.




Dal 1966 al 1967
Toppi dedica una serie ai soldati contemporanei ed una bellissima e un po' fantastica ai Cavalieri, un inserto memorabile ancora sul West di Pratt.




Dal 1968 in poi
Disegni di Battaglia e qualcuno di Toppi. Poi il mitico Corrierino cambia formato e diventa "piccolo" (quanto fascino perduto) e infine nel 1971 praticamente si conclude l'avventura del CdP nei soldatini di carta. La plastica la fa ormai da padrona e le forbici e la colla vengono conservate nel cassetto! Nel 1972 c'è un piccolo ritorno al soldatino con De Paoli e i suoi naif belli e colorati (per alcuni è stato possibile ricostruire anche il numero del CdP in cui sono stati pubblicati, per gli altri no perchè probabilmente pubblicati come allegati tra Gennaio e inizio Maggio 1972 quando era solo un supplemento del Corriere dei ragazzi) e poi c'è l'iniziativa dei soldatini di metallo sbalzato dedicati a Waterloo.
(A titolo di curiosità riportiamo che la serie dei 12 soldatini di metallo napoleonici fu allegata ai seguenti numeri:
n. 17 del 23/4, n. 18 del 30/4, n. 19 del 7/5, n. 21 del 21/5, n. 22 del 28/5, n. 23 del 4/6, n. 24 dell'11/6, n: 25 del 18/6, n. 26 del 25/6, n. 28 del 9/7, n. 29 del 16/7 e n. 30/31 del 30/7)